Metodo di campionamento a basso flusso

Metodo di campionamento a basso flusso

Si tratta di un campionamento della acque (detto anche low-flow) di tipo dinamico in cui, dopo la prima fase di spurgo del piezometro e la successiva stabilizzazione dell’acquifero, viene diminuita la portata della pompa in modo da minimizzare il disturbo del campione, inducendo un abbassamento minimo del livello della falda e limitando la turbolenza e lo stress della stessa.

Si prevedono quindi portate molto modeste, inferiori a 0.5 l/min, ottenibili ad esempio tramite le pompe a 12V della ProActive accoppiate ad un regolatore di flusso.

L’utilizzo è estremamente semplice: si collega la pompa ad un tubo di mandata ed al regolatore di flusso, che a sua volta viene collegato ad una normale batteria a 12V tramite i morsetti installati sul suo cavo elettrico.  La pompa si avvia e si può quindi regolare il flusso tramite il pomello del regolatore.
Il flusso può essere ulteriormente ridotto fino a 10 ml/min grazie all’ apposita valvola da montare sul tubo.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *